Lettera agosto 2019

0 Condivisioni
image_pdfimage_print

Carissimi fedeli, pace e bene.
La volta scorsa ci siamo soffermati sulla prima richiesta del Padre nostro: «Sia santificato il tuo nome!». Abbiamo detto che il nome di Dio, cioè la sua presenza, è stato posto in noi nel battesimo. Con questa richiesta chiediamo a Dio di aiutarci a custodire la sua presenza in noi, osservando i suoi comandamenti. Ora ci soffermiamo sulla seconda richiesta: «Venga il tuo regno!». Il regno di Dio è già venuto sulla terra con la venuta di Gesù. Noi che crediamo in Gesù Cristo, e siamo uniti a lui come i tralci alla vite, siamo già nel regno di Dio, che si manifesta nella comunità cristiana. Ma attendiamo ancora un compimento, quando il Signore Gesù verrà nella gloria a giudicare i vivi e i morti, e a inaugurare definitivamente il regno di Dio. Chiedendo a Dio Padre: «Venga il tuo regno!», gli chiediamo di farne parte in modo pieno e definitivo. Dio Padre che ci ha chiamati a far parte del suo regno ci deve dare la forza di corrispondere alla sua chiamata con la fede, la speranza e la carità. Così alla venuta di Gesù saremo accolti definitivamente nel regno di Dio. Nella Madonna Assunta in cielo in anima e in corpo contempliamo quello che saremo un giorno anche noi.
Rinnovo l’invito a leggere le opere dei Padri della chiesa, consultabili al seguente indirizzo:
http://www.monasterovirtuale.it/chi-sono-i-padri-della-chiesa.html.
La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo, siano con tutti voi.
Don Alfonso