Lettera ottobre 2018

0 Condivisioni
image_pdfimage_print

Carissimi fedeli, pace e bene.

Ottobre è dedicato dalla tradizione popolare alla devozione mariana e dal magistero della chiesa all’attenzione per le missioni. Le ultime disposizioni di Gesù ai suoi discepoli riguardano appunto la missione a tutti i popoli della terra. I discepoli hanno eseguito con grande scrupolo e impegno il comando del Signore e grazie alla loro predicazione il vangelo ha varcato le distanze geografiche e i tempi ed è arrivato sino a noi. Dobbiamo ringraziare il Signore ogni giorno per averci illuminato con la luce della sua parola, e aver così potuto conoscere il senso e lo scopo della nostra vita. Che cosa possiamo rendere al Signore per il grande dono della fede? Sappiamo bene che il Signore vuole che lo ricambiamo nel prossimo e il più grande atto d’amore che possiamo fare agli altri è quello di condurli a Gesù Cristo. La missione riguarda tutti i cristiani battezzati e cresimati. E’ molto significativo che all’inizio di questo mese missionario domenica 7 ottobre 53 ragazzi della nostra parrocchia riceveranno il sacramento della cresima. Infatti se il battesimo è la nostra pasqua, cioè la nostra rinascita in Cristo, la cresima è la nostra pentecoste, cioè l’invio a testimoniare nel mondo Gesù. Durante le messe di Domenica 21 ottobre la liturgia ci farà pregare per i missionari che si trovano ad annunciare il vangelo in terre lontane e, come tradizione, raccoglieremo delle offerte per dare loro un aiuto logistico. Chiedo a tutti voi che leggerete questo saluto di pregare per i componenti dei gruppi parrocchiali e anche per me, perché siamo sempre animati dal desiderio di cercare i lontani e coinvolgere nuove persone nella famiglia parrocchiale. Anzi colgo l’occasione per chiedere aiuto nella distribuzione del notiziario parrocchiale. Sarei molto contento se ogni famiglia della parrocchia ne ricevesse ogni mese una copia. Per raggiungere questo obiettivo c’è bisogno di qualcuno che faccia da coordinatore e di almeno una persona di riferimento per ogni via del territorio o anche per condominio. Chiunque volesse fare qualcosa per la comunità parrocchiale e soprattutto per l’oratorio dei ragazzi è sempre bene accetto. La Madonna che non ha perso tempo a recarsi da Elisabetta ci aiuti a sentire l’urgenza della missione. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo, sia con tutti voi.

Don Alfonso

Pensieri dei Padri della Chiesa